Il sentiero delle castagne

Il sentiero delle castagne

Un'unica fascia di castagneti ricopre i pendii della Valle Isarco dall'abbazia di Novacella presso Bressanone fino all'altipiano del Renon e giù fino al maniero illustrato di Castel Roncolo, poco a nord di Bolzano. Un tracciato ideale per il sentiero del castagno, "Keschtnweg".
Un percorso pensato non solo per la stagione autunnale, poichè la vegetazione è talmente varia da affascinare in qualsiasi stagione. Il sentiero segnalato porta attraverso boschi di latifoglie colorati, prati dal verde intenso e attraverso castagneti secolari - uno spettacolo della natura unico.
Lungo il sentiero del castagno diversi contadini offrono prodotti regionali in vendita diretta. Il castagno , più di altre specie arboree, in Europa ha da sempre avuto un'importanza differenziata e vitale, a tal punto da essere riconosciuto come "albero del pane". Anche nelle nostre latitudini, il castagno aveva questa funzione vitale.
Di questo ve ne sono innumerevoli testimonianze scritte e numerosi detti ancora noti. Il sentiero della castagna è particolarmente popolare durante la stagione del "Törggelen".

Il convento di sabiona

Il convento di sabiona

Convento dell’11° secolo troneggiante sopra la città, ancora oggi abitato da monache benedettine. Anche chiamato “Acropoli del Tirolo”, il monastero per la sua archeologia, storia e arte merita grande attenzione.
Possono essere visitate la cappella della Madonna, la chiesa di S. Croce, la chiesa conventuale ogni giorno dalle ore 8 alle 17/18 e la chiesa della Nostra Signora da inizio luglio fino a fine settembre ogni martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 14 alle 17

La miniera di Villandro

La miniera di Villandro

Nel medioevo la miniera di Villandro, locata sul monte Pfunderer, era una delle più importanti del Tirolo. Dopo la sospensione dell’estrazione di minerali all’inizio del 20° secolo la miniera cadette nell’oblio. Negli ultimi anni la miniera è stata rinnovata dall’associazione culturale e museale di Villandro e dal 2002 è aperta al pubblico.
Aperto da fine aprile fino ai primi di novembre
Durata: ca. 1,5 ore
Entrata con la Chiusa Card gratuitamente.

Il Castel Velturno

Il Castel Velturno

Già residenza estiva dei principi Vescovi di Bressanone, questo elegante complesso è stato sottoposto ad accurata opera di restauro nel 1979/83.
Visite solo con guida dal 1° marzo al 30 novembre da martedì a domenica alle ore 10.00, 11.00, 14.30 e 15.30, luglio e agosto anche alle ore 16.30.
Chiuso lunedì. Per i gruppi sono possibili anche visite guidate fuori orario.